COME CALCOLARE IL TERMINE DI 5 GIORNI PER IL PAGAMENTO RIDOTTO DELLA MULTA

Come calcolare i cinque giorni per il pagamento in misura ridotta della multa.

Se hai ricevuto una multa e decidi di pagarla, avari uno sconto del 30% se paghi il verbale entro 5 giorni dalla sua notifica.  

Per usufruire del pagamento in misura ridotta è necessario, come si è detto, provvedere al pagamento della multa entro 5 giorni, ma non sempre è semplice calcolare il giorno di scadenza. 

Possono sorgere molti dubbi: il termine entro cui devi effettuare il pagamento infatti può variare a secondo se la multa riguarda un avviso di accertamento o un verbale. Inoltre il computo dei giorni può cambiare anche in funzione delle modalità di notifica.

Ad ogni modo non devi preoccuparti! Per calcolare il termine di pagamento della multa puoi utilizzare MultaTest, l’applicazione web che ti aiuta a calcolare i 5 giorni anche nel caso in cui il destinatario del verbale è risultato irreperibile, perché, per esempio, non si trovava in casa al momento della consegna del verbale.

In particolare MultaTest ti permette di calcolare il termine di pagamento nei seguenti casi:

  1. ricevimento avviso di accertamento (tagliando lasciato sul parabrezza)
  2. contestazione immediata dell’infrazione (consegna a mani del verbale da parte della Polizia)
  3. verbale notificato a domicilio

Per quanto riguarda i primi due casi il computo dei giorni inizia dal giorno successivo all’infrazione. Ciò significa che se l’infrazione è stata contestata immediatamente e hai ricevuto direttamente il verbale dalla Polizia, per esempio il 23 gennaio 2019, il termine per il pagamento in misura ridotta scade il 28 gennaio 2019. Se il termine di 5 giorni cade in un giorno festivo la scadenza è prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo (art. 155 c.p.c.). (1)

In caso di notificazione di verbali recapitati al domicilio tramite servizio postale, quando il destinatario risulta irreperibile, il termine per il pagamento decorre trascorsi 10 giorni dalla data di spedizione della comunicazione di avvenuto deposito (CAD), ovvero dalla data di ritiro del plico presso l’ufficio postale, se l’interessato ritira l’atto prima del termine dei 10 giorni della compiuta giacenza.

Ricapitolando quanto appena detto, il termine di 5 giorni decorre dal giorno successivo la contestazione della violazione su strada o dalla notificazione della multa. Se il termine di notifica cade in un giorno festivo, il pagamento va effettuato entro il primo giorno feriale successivo.

Considera sempre che, il termine di decorrenza dei 5 giorni varia a secondo delle modalità di notifica adottate: attraverso il servizio postale, per compiuta giacenza o direttamente nelle mani dell’interessato. (2)

Facciamo un altro esempio. Se il verbale è stato ritirato martedì 15 marzo, il primo giorno non si calcola, per cui:

  • mercoledì 16 marzo primo giorno
  • giovedì     17 marzo secondo giorno
  • venerdì     18 marzo terzo giorno
  • sabato      19 marzo → quarto giorno
  • domenica 20 marzo → quinto giorno (festivo)

Poiché in questo caso il termine di cinque giorni cade di domenica, il pagamento può essere effettuato il giorno seguente, cioè lunedì 21 marzo.

Se dovessi continuare ad avere dei dubbi sul giorno di scadenza della tua multa, ti consigliamo di contattare e chiedere conferma dei tempi di pagamento all’organo di polizia stradale che ha redatto il verbale. 

Infine ti segnaliamo che MultaTest, adesso risponde anche alle domande degli utenti su specifiche tematiche. 

 Fonti – riferimenti normativi e giurisprudenziali

(1) Art. 155 Codice di procedura civile

(2) Circolare Ministero dell’Interno prot. 300/A/6399/13/101/20/21/1 del 19/08/2013

calcolo notifica compiuta giacenzaUtilità

MutaTest

4 pensieri su “COME CALCOLARE IL TERMINE DI 5 GIORNI PER IL PAGAMENTO RIDOTTO DELLA MULTA

  1. Carmine sardaro dice:

    Multa notificata a casa il 27 luglio e pagata il primo agosto successivo con il 30% di sconto.
    È corretto?
    Dopo quasi 5 anni mi ( dal 27/7/2017 al 28/4/2022) intimano di pagare fino al doppio della multa iniziale e senza sconto del 30%.
    Motivo : non avevo diritto allo sconto del 30%

    Cosa ne pensate?
    Grazie

    • agostino dice:

      1 0 giorni per ritirarla alla posta sono pochissimi, infatti se una persona per lavori temporanei si trova lontano da casa e quando rientra provvede immediatamente al ritiro e al pagamento entro i 5 giorni previsti credo sia più che logico aumentare il periodo. Anche questa situazione la si piò chiamare ladrocinio nei confronti del povero cittadino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *